Innanzitutto, voglio congratularmi con te per aver deciso di iniziare un blog!

Questo è un grande passo ma davvero divertente!

Ma guarda, sto per salire di livello, il blogging non è tutto sole e rose tutto il tempo.

È un lavoro duro e a volte richiede un po ‘di perseveranza.

E capisco che c’è molto da imparare quando inizi a scrivere sul blog e può essere piuttosto travolgente.

Fidati di me, ho iniziato cinque diversi blog, la maggior parte non ce l’ha fatta, ma alcuni lo hanno fatto.

Ecco perché voglio condividere con te come iniziare i tuoi primi 30 giorni di blog con il botto e iniziare con il piede giusto.

1. Scegli una nicchia.

Sì, è vero, ci sono in realtà alcune cose da fare prima ancora di immergerci nel blog, ma credimi, questi passaggi sono importanti.

La prima cosa è scegliere una nicchia per il tuo blog.

Di solito ci sono due obiettivi principali del blogging, per aiutare le persone con un problema e per fare soldi.

Se stai scrivendo un blog per raccontare la tua storia, scrivi un diario della tua vita, ecc. Allora potresti cadere nella categoria dei blog di hobbistica.

Non sto dicendo che non puoi fare soldi o avere un impatto enorme sulle persone quando scrivi la tua storia o la tua vita perché, naturalmente, è possibile, ma le persone tendono a tornare indietro di più dai blog che risolvono un problema o fanno loro una versione migliore di se stessi.

Il fatto è che, se vuoi un blog di successo o essere come i grandi blogger che senti tutto il tempo, devi risolvere un problema con ogni singolo post del blog.

Ciò significa anche scegliere una nicchia che risolva un problema e sia redditizia.

Ci sono sette nicchie che sono state rivendicate come le più redditizie e quelle che risolvono il maggior numero di problemi.

Ovviamente questo cambierà probabilmente nel corso degli anni, ma per ora includono:

1. Come fare soldi

2. Stile di vita (in particolare arredamento, sopravvivenza, viaggi, organizzazione, giardinaggio, homesteading)

3. Cibo (vegano e keto)

4. Bellezza e moda

5. Finanza personale

6. Salute e fitness

7. Sviluppo personale

Alcune di queste nicchie si sovrappongono e alcune possono effettivamente essere sotto-nicchie delle nicchie più grandi.

Ad esempio, come vivere uno stile di vita vegano può cadere nella nicchia dello stile di vita o anche il trucco vegan / cruelty-free può cadere sotto la bellezza.

Il punto qui è trovare una nicchia che aiuti il ​​tuo pubblico.

Le persone vogliono andare su un post del blog, ottenere una risposta a una domanda che hanno, essere migliori per questo e andare avanti con il loro giorno.

2. Crea un piano per il tuo blog.

Prima ancora di iniziare a scrivere, vuoi avere un piano chiaro per il tuo blog.

Questo ti aiuterà a rimanere in pista, a risuonare immediatamente con il tuo pubblico e aiutarti a costruire una comunità.

Alcune domande da porsi prima di iniziare a scrivere sono:

Per chi stai scrivendo?

Che problema stai risolvendo?

Quanti giorni a settimana scrivi?

Come monetizzerete il vostro blog?

Il blog si basa sulla soluzione di un problema per il tuo pubblico e più domande puoi rispondere per loro in un post del blog, più è probabile che torni sul tuo blog, aderisca alla tua mailing list e diventi un cliente stimato.

Capire esattamente chi stai scrivendo ti aiuterà a sentirti più genuino nei tuoi post perché ti sembrerà di parlare direttamente con questa persona.

Fai finta di parlare con un amico con un problema specifico.

Come aiuteresti a risolvere il problema?

Devi anche riflettere se stai per monetizzare il tuo blog e come lo farai e quanto spesso scriverai.

Mentre spetta a te decidere se vuoi fare soldi dal tuo blog, questo è un ottimo modo per fare soldi scrivendo.

Esistono molti modi per monetizzare il tuo blog, ma questi quattro sono i più comuni.

Marketing affiliato
La cosa davvero divertente del marketing di affiliazione è che la maggior parte delle aziende e dei prodotti che già usi e ami hanno link affiliati.

Un link di affiliazione è semplicemente un link che ti viene dato dopo esserti iscritto per essere un affiliato che se qualcuno fa clic su e usa, fai una piccola commissione da.

Puoi utilizzare siti come ShareASale e Awin che hanno centinaia di prodotti e aziende tra cui scegliere per diventare affiliati e persino aderire al programma Amazon Associates!

La cosa più importante da ricordare sul marketing di affiliazione è divulgare i tuoi link nel tuo post per far sapere al tuo pubblico che ne fai una commissione e utilizzare solo i prodotti che effettivamente ami e che hai usato da solo.

La fiducia è tutto quando si tratta di marketing di affiliazione.

Annunci
Puoi anche fare soldi attraverso società pubblicitarie come Google Adsense (non ci sono sessioni mensili o requisiti di visualizzazione di pagina per aderire) e Mediavine (minimo 25.000 sessioni mensili).

Questo è il più "passivo" perché stai semplicemente inserendo annunci sul tuo sito, ma ti consiglio di aspettare un po 'su questo perché hai davvero bisogno di molto traffico per portare davvero soldi dagli annunci.

La cosa da ricordare con gli annunci è assicurarsi di inondare il tuo blog / post con troppi annunci, in quanto ciò può spegnere il tuo pubblico.

Messaggi sponsorizzati
Analogamente alla promozione dei prodotti di affiliazione, i post sponsorizzati sono post pagati dalla società di cui si sta parlando nel post.

Fondamentalmente, scrivi una recensione di un particolare prodotto e vieni pagato.

Ancora una volta, assicurati che questo sia il prodotto / servizio che hai effettivamente utilizzato e goditi.

Devi sempre assicurarti di essere sincero con il pubblico quando suggerisci loro un prodotto.

Vuoi anche ricordare di rivelare all'interno di ogni post sponsorizzato che si tratta di un post sponsorizzato.

Questo deve essere trasparente con il pubblico e rispettare alcune leggi sugli annunci.
I tuoi prodotti o servizi
Questo è uno dei modi migliori per monetizzare il tuo blog perché hai pieno dominio sui pagamenti e sai già che ami questi prodotti e servizi perché li hai creati.

Fare i tuoi prodotti e servizi è il più gratificante, ma è il più che richiede tempo.

Spetta a te se vuoi iniziare a monetizzare subito o meno, ma ti consiglio di aggiungere link di affiliazione a post o post sponsorizzati.

Non sai mai quando un post diventerà virale e non vorrai perdere soldi extra dal tuo blog.
3. Acquistare un dominio e hosting
Questo è importante e darà davvero il tono al tuo blog andando avanti.

So cosa stai pensando, andrai con un blog WordPress gratuito o anche con una società come Wix o Weebly, ma ti consiglio vivamente di pensarci due volte.

Mentre il costo iniziale di un sito self-hosted e il compito di impostarlo può essere scoraggiante e costoso, ne varrà la pena a lungo termine.

Personalmente ho usato Wix, ho creato blog gratuiti e nessuno di loro ha funzionato.

Letteralmente, ho avuto traffico zero, il servizio clienti era orribile, non ero in grado di monetizzare i miei blog come volevo e non avevo letteralmente libertà.

Non solo, mi è costato molto di più rispetto all'acquisto di un dominio e l'hosting avrebbe avuto.

Ok, ora che mi sono tolto tutto dal petto, passiamo alla compagnia che consiglio di ospitare.

L'unico blog di hosting che personalmente raccomando è SiteGround ed è quello che uso e di cui mi fido per entrambi i miei blog.

Il loro servizio clienti è incredibile, mantengono perfettamente funzionanti entrambi i miei blog e li ho trovati estremamente facili da utilizzare.

Sposteranno anche il tuo blog WordPress.com su un blog WordPress.org self-hosted gratuitamente.

Se avete domande su SiteGround, non esitate a inviarmi tramite e-mail tramite la mia pagina di contatto.

Detto questo, fai la tua ricerca.

L'unica azienda che non raccomando è BlueHost che potrebbe sorprendere perché sembra che sia quella che tutti raccomandano.

Ma poiché sono di proprietà di una grande azienda, il loro servizio clienti è incostante e il tuo sito può rallentare molto rapidamente e diventare difficile da gestire.

Morale della storia, fai le tue ricerche!

Raccomando anche di iniziare un blog con WordPress.org.

Poiché è auto-ospitato, il che significa che acquisterete hosting tramite SiteGround o un'altra società di hosting, avete la libertà di monetizzare come volete.

Puoi accedere a migliaia di plug-in, ottenere temi piacevoli tra cui scegliere e, nel complesso, ti dà spazio per crescere ed espandersi.

Vuoi anche scegliere e acquistare un nome di dominio per il tuo blog.
Si consiglia di acquistare un nome di dominio che termina in .com e si vuole solo assicurarsi che corrisponda al tatto del tuo blog.

Se scrivi articoli per la casa, il tuo dominio potrebbe essere decorgenius.com o homedecorfinds.com.

Qualcosa che è facile da ricordare, non contiene caratteri o numeri strani e si adatta alla sensazione del tuo blog!

>> Installa il tuo blog nuovo di zecca in meno di 15 minuti con questo tutorial passo-passo.
4. Imposta Google Analytics
Ora che il tuo blog è impostato e realizzato a tuo piacimento, è il momento di impostare l'analisi.

E sì, lo so che non siamo ancora arrivati ​​ai blog, ma credimi, hai bisogno di queste basi create prima di poter entrare nel contenuto.

Le analisi sono indispensabili per il tuo successo come blogger.

Questo è il modo in cui inizierai a capire il tuo pubblico.

Analytics ti dice quante persone visitano il tuo sito ogni giorno, ogni settimana, ogni mese.

Ti dicono anche da dove provengono, Pinterest, Google, i social media. E ti dicono quali sono i tuoi post più popolari!

Inutile dire che l'analisi è importante.

Innanzitutto, abbiamo bisogno di creare un plug-in di Google Analytics che fondamentalmente legga le informazioni sul nostro blog e lo invii alla pagina di Google Analytics.

Questo plug-in rende tutto un milione di volte più semplice e non conterà il tuo punto di vista quando visiti il ​​tuo blog che fornisce un numero di traffico più preciso.

Vai alla tua dashboard in WordPress.org e clicca su Plugin. Quindi fare clic su "Aggiungi nuovo".

Digitare Webkinder di Google Analytics. E fai clic su Installa, quindi su Attiva. Questo attiverà questo plugin sul tuo blog WordPress.org.

Quindi fai clic su Impostazioni.

Dovrai quindi digitare il codice di monitoraggio di Google Analytics.

Successivamente, devi configurare un account Google Analytics.

Vai su Google e digita Google Analytics.

Segui le istruzioni per configurare il tuo blog con Google Analytics. È piuttosto semplice.

Dopo aver configurato Google Analytics, per trovare questo codice di monitoraggio, accedi al tuo profilo Google Analytics e fai clic sull'icona a forma di ingranaggio nella parte inferiore della barra laterale a sinistra.

Quindi fare clic su Impostazioni proprietà e nella parte superiore della pagina, troverete il vostro ID di monitoraggio.

Basta copiare e incollare quell'ID nel codice di monitoraggio di GA come mostrato sopra.

Questo è tutto.

Ora disponi di analisi tutte impostate per il tuo blog in modo che tu possa accedere alla tua pagina di Google Analytics, vedere la quantità di traffico che ricevi, vedere quali post stanno facendo meglio e quali sono le migliori sorgenti di traffico.

Potrebbero essere necessari alcuni giorni prima che Google Analytics raccolga dati dal tuo blog.
5. Configurare l'email marketing
La tua lista di email è una delle più grandi risorse che puoi avere sul tuo blog. Non vuoi che un sacco di traffico arrivi sul tuo blog,
 
leggi i tuoi fantastici post e poi vai via.
 
Diamine no.

Vuoi continuare a costruire il rapporto con loro giusto?

Per fare ciò, è necessario che si uniscano alla tua mailing list.

Ma sfortunatamente, non è così semplice come mettere una casella di registrazione nella barra laterale del tuo blog che dice, hey entra nella mia lista di email. 

Hai bisogno di più di quello. 

Le persone custodiscono le loro e-mail come farebbero con un numero di telefono. 

Devi darli di più, un incentivo, se vuoi, per farli aderire.

Avrai anche bisogno di una email professionale e di un provider di posta elettronica.

Ok, so che ci sono molte informazioni, ma cercherò di scomporre semplicemente.

Puoi acquistare un'e-mail professionale da G-suite. 

Sembrerà, [email protected]

Questo non solo sembra professionale ma ti aiuta anche a stare fuori dalla cartella spam del tuo cliente. 

Questo costa $ 5 al mese quindi non è costoso. 

Successivamente, è necessario registrarsi per un provider di posta elettronica. 

Ciò ti aiuterà anche a evitare le cartelle di spam, ti consente di impostare l'automazione e rende l'invio di e-mail ancora più fluido. 

È anche possibile creare pagine di destinazione o moduli di iscrizione all'interno del provider di posta elettronica che è possibile utilizzare sul proprio blog. 

Il provider di posta elettronica che raccomando per i principianti è MailChimp. 

MailChimp può avere una curva di apprendimento all'inizio, ma li ho usati personalmente per oltre tre anni e li consiglierei ogni volta. 

MailChimp è anche gratuito per i tuoi primi abbonati 2k.

Di nuovo, fai la tua ricerca e trova quale funzionerà meglio per te.

Per creare un incentivo via email è possibile creare, una lista di controllo, un eBook, un PDF scaricabile, una serie di e-mail, un mini-corso. 

Fondamentalmente, le opzioni sono infinite. 

Il punto di un opt-in / incentive via email è dare al tuo pubblico qualcosa che dia loro un risultato veloce e, naturalmente, dia loro un valore. 

Qualcosa come una lista di controllo sulle forniture di maglieria per principianti è perfetta perché non so nulla sul lavoro a maglia e non voglio sprecare il mio tempo a correre in un negozio di forniture per maglieria ... è una cosa del genere? 

Ma creare una checklist o un elenco di cosa comprare è estremamente utile, prezioso e dà al tuo pubblico un risultato veloce. 

Se la salute e il benessere sono la tua nicchia, le liste della spesa sono un incentivo incredibile per la tua lista di email. 

Ottieni l'idea, fornisci valore, un risultato e risolvi un problema. 

Per creare queste liste di controllo, PDF, eBook o qualsiasi cosa tu scelga, puoi utilizzare un programma gratuito chiamato Canva.

6. Contenuto, contenuto e altro contenuto.
Ok, whoo, stiamo finalmente scrivendo.

Ci è voluto un po 'per arrivare qui, ma come ho detto, questi sono pezzi fondamentali che ti aiuteranno davvero a diventare un blogger di successo nel lungo periodo.

E queste cose sono molto più facili da installare nei tuoi primi 30 giorni piuttosto che provare a tornare indietro.

Detto questo, puoi avere il blog più sfarzoso, l'incentivo perfetto per le email, il migliore ... tutto ma se non stai scrivendo grandi contenuti il ​​tuo blog ne risentirà.

Quindi cosa rende i contenuti grandiosi?

Un ottimo contenuto risolve un problema, ha parole chiave e risponde a domande del tuo pubblico.

Questo è il punto principale di grandi contenuti e vuoi avere un solido mix di tutto ciò all'interno di ogni post.

Ricorda, non riguarda te, riguarda il tuo pubblico.

Cosa vogliono?

E cosa stanno uscendo dai post del tuo blog ogni volta che vengono a leggerli?

Successivamente, si desidera anche assicurarsi che i post del blog siano facili da leggere.

Non è un grande blocco di testo.

Questo è qualcosa su cui sto ancora lavorando perché ho frequentato un gran numero di corsi di scrittura alle superiori e ci è sempre stato insegnato a scrivere paragrafi.

Questo non funziona così bene nel blog.

Le persone non vogliono guardare un grande muro di testo.

Non siamo più a scuola.

Quindi suddividi i tuoi paragrafi.

È strano all'inizio?

Si.

Ma ti ci abitui.

La regola generale è cercare di mantenere i tuoi paragrafi non più lunghi di quattro frasi.

Non ci sono regole reali per quando interrompere le frasi, quindi usa il tuo giudizio.

Ma mi piace romperli quando sto cercando di fare un punto.

Come adesso.

Inoltre, usa il testo in grassetto per le cose che vuoi distinguere e quando stai cercando di esprimere un punto.

Questo aiuterà anche a spezzare il testo e ad essere più piacevole alla vista.

Molte domande che vedo sono quanto tempo dovrebbero essere i tuoi messaggi e quanto spesso dovresti blog.
La risposta è, dipende.

I tuoi post dovrebbero essere lunghi quanto basta per rispondere alla domanda / risolvere il problema relativo al post del blog.

Alcuni post saranno più lunghi di altri e va bene.

Ma la regola generale è cercare di scrivere post oltre 1000 parole.

Ciò garantirà che offri abbastanza valore al tuo pubblico, rispondendo alle loro domande e risolvendo i loro problemi, ma ti aiuterà anche a posizionarti su Google.

Google ama i contenuti approfonditi.

E vogliono mostrare i contenuti più preziosi là fuori.

Ora, non voglio dire che dovresti semplicemente divagare per 1000, 2000 o anche 3000 parole.

Usa il tuo giudizio e sii il più prezioso possibile, quindi fermati.

I post più approfonditi e preziosi che scrivi, meno dovrai scrivere durante la settimana.

Poiché la maggior parte dei miei post contiene 1500-2000 parole, scrivo un post alla settimana su questo blog.

Se stai usando WordPress.org per il tuo blog, ti consiglio vivamente il plugin SEO Yoast.

Questo plugin in realtà ti dirà quanto bene il tuo post sul blog sta facendo la leggibilità e con SEO.

Nel complesso è un ottimo plugin ed è gratuito, quindi usalo!

7. Creare un piano di marketing
Ora che hai passato del tempo a scrivere tutti questi incredibili contenuti che devi scoprire nel mondo, di fronte al tuo pubblico.

Ma come lo fai?

Dove li trovi?

Così tante domande!

Per prima cosa, devi essere su Pinterest.

Sul serio.

Pinterest funziona, è fantastico e lo adoro.

E se sei in uno di quei soldi che fanno, nicchie di alto valore di cui abbiamo parlato allora sai già che quelle nicchie stanno andando molto bene su Pinterest.

Ovviamente, Pinterest non è magico e hai bisogno di una solida strategia per farlo funzionare.

Se vuoi che le persone leggano i tuoi fantastici post, devi mostrare loro che ci sono.

Non sapranno nemmeno che hai un blog a meno che tu non glielo dica.

Come ho detto, Pinterest è la strada da percorrere ma puoi anche utilizzare altre piattaforme come Facebook e Facebook.

Stai per voler indirizzare i gruppi che sono nella tua nicchia e alla ricerca di post come il tuo.

Questo ti aiuterà a ottenere i tuoi post di fronte alle persone giuste!

Il modo in cui mi piace pensare è che il mio pubblico è molto simile a me, quindi dove posso uscire online?

Dove mi piace trovare i post del blog da leggere?

Vai in quei posti!

E 3000 parole dopo ce l'abbiamo fatta fino alla fine!

Ora, naturalmente, ci sono molti altri piccoli compiti e cose che puoi fare durante i tuoi primi 30 giorni di blog, ma questi sono quelli che faranno la più grande differenza per il tuo blog.

Questi sono i compiti che ti aiuteranno ad andare avanti nel gioco perché non importa da quanto tempo lo stai facendo, hai solo bisogno di una solida strategia per tutto il tempo.

Se c'è qualcosa che vorresti che approfondissi in un altro post, faccelo sapere. Questo è per te, quindi voglio assicurarmi di rispondere alle tue domande.

E non posso dare ogni singolo dettaglio in un singolo post del blog o saremmo qui da molto tempo.

Ora è il momento di uscire e implementare e creare un blog di successo!